*RIEPILOGO*

• AXN Annuncia Absentia 
• Per me l’amore ha il ritmo del fandango 
• Glamuor Espana presenta Absentia
• La nuova serie di Stana Katic – rivista spagnola Diez Minutos
Intervista a Stana Katic sulla rivista GQ Spain
Intervista su Absentia a Stana Katic con la Stampa polacca
La rivista “El Mundo” parla di Stana Katic e della sua nuova serie, Absentia
AXN Spagna presenta Absentia come grande proposta
«Sopravvivere all’oscurità» Intervista a Stana Katic – rivista ungherese Sorozatzóna
La rivista spagnola parla di Stana Katic e di Absentia – EL PAÍS
Index – Stana Katic “È stato come girare tre film contemporaneamente.”
Il thriller ‘Absentia’ fissa le date della premiere oltreoceano su AXN Sony
Il nuovo show di Stana Katic, dopo Castle, fa il suo debutto internazionale
Absentia l’importanza del primo episodio – Entupantella
• Stana Katic, un’eroina con l’amnesia – Supertele
“Trovare la nostra forza, nonostante le situazioni estreme” – Cinemagia.ro
Sony Sci-Fi prima mondiale della serie Absentia con Stana Katic – Thr.ru
Le donne dominano la televisione – Intervista a cura di naEKRANIE.pl
• Intervista a Stana Katic di Elle Spain
Stana Katic ritorna con Absentia – WomanHit.ru
• Stana Katic è felice nel recitare donne dure ma giuste – Gloria Croazia
• “Ho avuto molta fortuna a fare 8 stagioni di Castle – EL PAÍS
La serie thriller dramma di Stana Katic ‘ABSENTIA’ presa da Amazon

Traduzioni a cura di  Stana Katic Italy

Indietro | Top

La serie thriller dramma di Stana Katic ‘Absentia’ presa da Amazon

ESCLUSIVA: Amazon ha acquisito il thriller dramma criminale della Sony Pictures Television  Networks, Absentia che ha in prima linea la ex stella di Castle Stana Katic nel suo ritorno in televisione.

Prime Video sarà la casa statunitense esclusiva per la serie, coperta per una Premiere. Amazon condurrà Absentia anche in diversi mercati internazionali, inclusi U.K., Australia, Germania, India, Israele, Italia, Austria, Paesi Bassi, Singapore e Sud Corea, e Turkey. La serie sarà inoltre disponibile il altri territori in seguito al suo debutto di emissione lineare.

Absentia, creato da Gaia Violo e Cirulnick e basato su uno script pilota di Violo, si concentra sull’agente dell’FBI Emily Byrne (Katic), mentre da la caccia a uno dei serial killer più famosi di Boston, scompare senza lasciare traccia e viene dichiarata morta, lasciando soli il figlio Flynn di 3 anni e il marito Nick (Patrick Heusinger). Sei anni più tardi, viene trovata in una cabina nei boschi, in fin di vita e senza alcun ricordo degli anni in cui era scomparsa. Tornando a casa scopre che il marito si è risposato e che suo figlio non la riconosce ed è stato cresciuto da un’altra donna, ben presto si ritrova coinvolta in una nuova serie di omicidi.

Absentia, prodotta da Masha Productions basate su Tel-Aviv e distrubuita da Sony Pictures Television in associazione con Sony Pictures Television’s International Networks, in anteprima al Monte Carlo Television Festival a giugno e lanciata sui canali AXN della Sony questo autunno.
È stato il programma numero uno nella sua fascia oraria quando ha debuttato in Spagna, Portogallo, Romania e Polonia. La serie è prodotta e diretta da Oded Ruskin, insieme ai produttori esecutivi Katic, Matt Cirulnick, Julie Glucksman, e Maria Feldman.

Absentia è un eccitante, nuovo thriller che combina la famiglia e l’amore con la suspense e la vendetta,” ha detto Brad Beale, VP, Worldwide TV Content Acquisition, Amazon Prime Video. “I membri di Prime in tutto il mondo ameranno questo show, ben scritto e con performance notevoli da parte di un eccezionale cast guidato da Stana Katic nel suo più nuovo ruolo protagonista.”
Absentia é iniziata con una serie di 10 episodi dall’AXN della Sony Pictures Television Networks lo scorso autunno per una Premiere nel 2017 sui canali AXN in tutto il mondo, ed intende cercare la distribuzione negli U.S. ed al di fuori dell’impronta AXN una volta che lo show sia completato.

Absentia è iniziata come un progetto di passione del gruppo Sony’s Networks, con un regista e produttore brillante ed un cast stellare di talento internazionale, tutti con la volontà di saltare in un modello del tutto nuovo”, ha affermato Marie Jacobson, EVP, Programming & Production, Sony Pictures TV Networks. “Siamo entusiasti di condividere questa serie drammatica indipendente con gli spettatori Amazon di tutto il mondo”.

Absentia vede anche Patrick Heusinger come marito di Emily ed agente compagno dell’FBI Nick, così come Cara Theobold, Neil Jackson, Angel Bonanni, Richard Brake, Ralph Ineson, Paul Freeman, Bruno Bichir e Patrick McAuley. Qui c’è un trailer rilasciato prima del debutto della serie su AXN.

 

Indietro | Top

Un anno e mezzo dopo la fine della serie che ha dato la sua fama, l’attrice protagonista in Absentia debutta come produttore.

L’attrice Stana Katic (Hamilton, Canada, 1978), compare tra gli alberi, con la faccia incrostata di sangue, la mano anch’essa sporca di sangue, i capelli bagnati e pieni di fango. Va nel suo camerino perché deve prepararsi per un’altra scena, speriamo con meno sangue e meno fango.

Questo accade nel giorno 52 dei 62 previsti per le riprese della serie Absentia, un thriller poliziesco e dramma familiare, con molta azione trasmesso da AXN ogni lunedi (alle 22:05). È marzo e Katic si trova già da qualche mese a Sofia dove hanno girato tutta la serie con location naturali e un grand freddo bulgaro. Ha contusioni su tutto il corpo, assicura, ed è stanca perché nei giorni in cui non gira, è una dei direttori esecutivi della serie. “È la prima volta che lo faccio davvero” dice, perché già lo è stato, nell’ultima stagione di Castle, e, di fatto, essere produttrice esecutiva è stata una delle ragioni che l’ha convinta a dire di si a questo progetto solo un anno dopo la messa in onda dell’ultimo episodio di Castle, dove ha dedicato 8 anni della sua carriera.

“È un’esperienza interessante. Come attrice devi essere molto aperta: come produttrice, invece chiusa per far in modo che il programma abbia successo, voglio che il mio gruppo sia a suo agio per poter dare il meglio”, spiega, “E, in più, sono preoccupata di raccontare una grande storia. È un lavoro costante. Come produttrice esecutiva sono più attenta ai dettagli rispetto al solo recitare”.

L’attrice pensava da tempo che produrre era il suo passo successivo. Come è stato per tante altre donne ad Hollywood, l’unico modo di trovare ruoli femminili interessanti, e far in modo che non si corrompa lo sviluppo del progetto, è produrlo da sé. L’esito di Big Little Lies è un esempio recente.

Absentia era, per Katic, una forma per andare avanti dopo l’uscita di Castle, un finale che era pieno di rumors riguardanti l’astio tra Stana Katic e il suo co-protagonista e coppia nella serie, Nathan Fillion. “Ho avuto molta fortuna a fare 8 stagioni di Castle, che ha avuto molto successo” racconta l’attrice durante le sue ore di riposo dalle riprese a Sofia. “Dopo ciò, mi chiedevo come avrei fatto a dare un cambio radicale, e comparve il copione di Absentia che era qualcosa di nuovo, interessante e inesplorato da me come attrice. Il mio agente me lo inviò appena finito e mi disse che aveva tutti gli elementi che cercavo per il mio prossimo progetto”.

Al parlare di Absentia a Katic avvolte scappa la parola “film” invece di serie. Non è un errore, per lei Absentia è un film. “Stavamo girando un film indipendente per la televisione” dichiara. “Nei Stati Uniti il cinema indipendente ha storie più interessanti dei grandi studi”. E lo stesso crede che sia Absentia, dove torna ad interpretare un’agente, però, questa volta un personaggio più completo. Emily, un’agente dell’FBI che scompare senza lasciare tracce mentre sta dando la caccia ad uno dei serial killer più temuti di Boston. In seguito viene dichiarata morta, lasciando soli il figlio Flynn di 3 anni e il marito Nick. Sei anni più tardi, viene ritrovata in una capanna in mezzo ai boschi in fin di vita e senza alcun ricordo degli anni della sua scomparsa. Tornata a casa scopre che il marito si è risposato, che il figlio è stato quindi cresciuto da un’altra donna e non la riconosce.

La prima cosa che l’ha colpita su Absentia è stato appunto il suo personaggio. “È una sopravvissuta, è per esserlo deve essere una combattente. Ha passato qualcosa di estremo ed è capace di andare avanti”, racconta. “È una protagonista molto completa. Non volevo un ruolo in cui il personaggio era solo una vittima, una madre, una guerriera, moglie, sorella, figlia. Penso che non ci sono molti personaggi così lì fuori”.
Parlò con gli psicologi per capire lo stato post-traumatico di queste vittime e la perdita della memoria. “Ho parlato anche con donne che avevano passato qualcosa di simile”, dice. E ha guardato  video su YouTube per lavorare sulla relazione con suo figlio Flynn (Patrick McAuley). “Ho guardato dei video su madri leonesse, per capire quanto possa essere feroce una madre che protegge suo figlio”.

Emozionalmente il personaggio è una sfida, però maggiore è adattarsi al processo della creazione, Oded Ruskin e Maria Feldman, direttore e produttrice. “È come un film perché non abbiamo girato gli episodi in ordine”, spiega. “Li abbiamo girati seguendo la location. All’inizio per noi è stato un po’ complicato perché dovevamo sapere tutta la storia, però questo è come girare un film –serie– in poco più di 60 giorni”.

 

Indietro | Top

L’attrice canadese-americana di origini serbo-croate, Stana Katic (39), ha di nuovo provato l’essere felice nel recitare donne dure ma giuste.

Per otto anni è stata una preferenza dell’audience televisivo come Kate Beckett nelle serie “Castle”, ma nella metà del 2016 ha lasciato lo show televisivo e si è presa una pausa, cercando nuove sfide. È presto tornata sul piccolo schermo, e di nuovo come guardia dell’ordine pubblico. Nella mini-serie “Absentia”, in onda in Croazia sul canale televisivo via cavo AXN Adria, lei interpreta un’agente dell’FBI, Emily Byrne. Mentre da la caccia a uno dei serial killer più famosi di Boston, scompare senza lasciare traccia e viene dichiarata morta, lasciando soli il figlio Flynn di 3 anni e il marito Nick. Sei anni più tardi, viene trovata in una capanna nei boschi, in fin di vita e senza alcun ricordo degli anni in cui era scomparsa. Tornando a casa scopre che il marito si è risposato e che suo figlio non la riconosce ed è stato cresciuto da un’altra donna.

“Non sono male quando devo impersonare una donna dura. Prima del nuovo ruolo ho praticato karate quindi so come colpire bene quando è necessario. Inoltre, per anni ho fatto balletto ed amo quando posso esprimermi con il movimento, che sia nelle scene di lotta, danza o nel modo in cui cammino” – dice Stana Katic, che nel primo episodio sconfigge brutalmente un criminale. Girare i dieci episodi di “Absentia” è stato particolarmente difficile per via dei tempi di scadenza brevi. A volte lei registrava una scena da tre diversi episodi nello stesso giorno.
“La scena più difficile da girare è stata quella in cui Emily vuole scappare e salta nel lago e nuota verso l’altra sponda. Quel giorno l’acqua era ghiacciata. Il regista ed i produttori avevano perfino dei dubbi sul se avremmo girato. Io ero ben preparata, indossavo una muta sotto e poi i vestiti che indossava Emily, ma non è stato facile per me. Non sapevo come il mio corpo avrebbe reagito. Fortunatamente, anche se era davvero freddo, è andato tutto liscio. Questa scena potrebbe essere la mia preferita nella serie poiché descrive meglio come Emily affronta il pericolo, che potrebbe essere fatale. Ma lei non vuole mollare in nessun momento” dice Stana Katic, produttore esecutivo della serie.
La ripresa è stata così difficile che lei spera che il suo prossimo coinvolgimento sia una una commedia.

Spera anche in qualche mese libero, così da potersi dedicare alla sua vita da sposata… appena un giorno prima del suo 37° compleanno, il 25 aprile 2015, ha sposato il suo fidanzato di lunga data, un uomo d’affari australiano di origini serbe, Kris Brkljac. Si sono sposati nell’idilliaco monastero ortodosso Dragović, costruito vicino al Lago Peruća nel tardo XIV secolo, attraverso cui l’attrice ha mostrato quanto ama la terra d’origine dei suoi genitori.
Come la maggiore dei sei figli nella famiglia di Petar e Rada Katic, proprietaria di un negozio di arredamento, Stana ha sempre amato puntualizzare che suo padre fosse di Koljane vicino Vrlika, e sua madre dell’area di Sinj. Prima della sua nascita, i suoi genitori emigrarono in Canada, nella città di Hamilton, e quando lei aveva cinque anni, la sua famiglia si spostò nella città americana di Aurora, vicino Chicago. Ma pur essendo cresciuta in Nord America, lei non ha mai dimenticato la regione del Cetina. “Sono stata lì per la prima volta quando avevo cinque anni, e negli ultimi tempi ho cercato di visitare la Croazia almeno una volta all’anno. Questa primavera ho cercato anche di imparare come fare più piatti tradizionali possibili. Ho visitato amici e famigliari e li ho supplicati di presentarmi a persone che tuttora cucinano nella vecchia maniera. Ho imparato molto, ma i miei preferiti sono blitva, pura ed asparagi con uova… So che sono semplici pasti antichi, ma li amo. Le ricette non sono complicate, ma servono ingredienti freschi e ben scelti per il reale apprezzamento. L’estate scorsa ho chiesto la farina di mais macinata in un mulino a pietra, e gli asparagi più deliziosi crescono nella tenuta di mio cugino in Dalmazia. Amo la blitva talmente tanto che l’ho piantata nel mio giardino in California. E, ovviamente, amo la peka. Sono particolarmente orgogliosa del fatto di aver imparato a cuocere il pane con la peka (sotto le ceneri calde)” dice una bellezza dagli incantevoli occhi verdi che ha partecipato al film di James Bond “Quantum of Solace”, il cui partner in “The Double” era Richard Gere, e che in “Big Sur” ha interpretato la poetessa Lenore Kandel.

Mostra spesso il suo amore per la regione Cetina nelle foto e nel suo profilo instagram, come il fatto che sia ben informata sugli eventi lì, e li mostri sui social media, alla luce dell’annunciata costruzione della Thermal Power Plant Peruća, dicendo che spera che l’acqua pura resti per le generazioni future. Con le sue visite, il suo croato sta migliorando, ma parla comunque in inglese nelle conversazioni ufficiali. “Comprendo tutto e tutti mi comprendono. I problemi ci sono quando inizio a parlare di cose che vanno al di là della vita quotidiana, per esempio argomenti di economia o medicina. In quei momenti, è difficile a volte trovare la parola giusta” dice Stana, che ha usato il suo ultimo viaggio in Dalmazia per arricchire il suo vocabolario. “Mi interessava la differenza tra le parole “plemenit” (nobile) e “mudrost” (saggezza). Per due mesi ho chiesto ai miei amici e conoscenti quale parola li descrive meglio. Senza eccezioni, essi hanno scelto “nobile” e questa è la mia parola croata preferita” dice l’attrice, che è sempre vestita in modo molto affascinante e raffinata alle premiere di Hollywood.

Per altre foto CLICCA QUI

Ma in privato, è completamente diversa. Quando non gira, non si trucca mai, perchè, dice, il lucidalabbra non aiuta molto mentre scava nel suo giardino. Lei apprezza il minimalismo anche di più nel suo guardaroba. “Nel mio armadio ho solo ciò che mi serve, mi piace avere pochi capi che mi stanno bene piuttosto che un mucchio di vestiti buoni in cui mi perdo. Certamente, a volte compro qualcosa senza pensarci troppo. In un recente viaggio in Giappone ero entusiasmata da stoffe e vestiti che sfidano le mode e possono essere indossati oggi ma anche per dieci anni. Sono costantemente a caccia di tali occasioni” dice l’attrice, che si mantiene in perfetta linea con corse regolari, facendo yoga ed andando in bici.
Quando le chiedi quale sia il suo vero volto – la “tosta” Stana del piccolo schermo, o quella “affascinante” del tappeto rosso – con un grande incantevole sorriso lei rispone: “Nessuna delle due. Se chiedessi ai miei amici, credo che risponderebbero che la vera Stana è una sciocca nerd.”

 

 

INIZIO » RIVISTE/MAGAZINES » 2017 » GLORIA (19 OTTOBRE 2017)

Indietro | Top

SINOSSI:
Quando il detective Gibbs e Nick trovano un agente dell’FBI che sembra essere stato assassinato da Emily, la caccia per lei sale a un nuovo livello. Con l’aiuto di un indizio dato da Adam Radford, Emily cerca di legare tutti i fili evitando l’arresto. Nick cerca di riconciliarsi con il tradimento di Alice. Può Emily salvare se stessa? Può Nick mantenere la sua famiglia insieme?

Regista:
Oded Ruskin.

Absentia Cast:
Stana Katic, Patrick Heusinger, Patrick McAuley, Neil Jackson, Angel Bonanni, ,Cara Theobold, Ralph Ineson, Bruno Bichir, Richard Brake…

 

INIZIO » 2017: ABSENTIA » STAGIONE 1 » STILLS/PROMOTIONAL PHOTOS » 1.05 “DIG”

 

INIZIO » 2017: ABSENTIA » STAGIONE 1 » BEHIND THE SCENES » 1.05 “DIG” (BTS)

 

PROMO:

 

SNEAK PEEK:

 

“Dig” andrà in onda il 16 Ottobre su AXN Portugal e AXN España.

Indietro | Top

Stana Katic – Foto: Materiale del servizio stampa

 

 

Stana Katic ritorna con Absentia

All’inizio di ottobre il canale tv Sony Sci-Fi, lancia la nuova serie televisiva Absentia. Impressionata dalle serie, girate nello spirito del noir scandinavo, WomanHit.ru ha studiato di più il dietro le quinte della serie.

L’agente dell’FBI Emily Vaughn (Stana Katic) sta investigando sul caso di uno dei serial killer più famosi di Boston. Durante l’indagine scompare senza lasciare traccia. Le ricerche di Emily arrivano ad un vicolo cieco e viene dichiarata morta. Il marito Nick Durand (Patrick Heusinger) dovrà abituarsi gradualmente all’idea che la moglie non tornerà. Sei anni più tardi, Emily viene trovata in una capanna nei boschi, intrappolata in una teca di vetro, in fin di vita e senza alcun ricordo degli anni in cui era scomparsa. Ben presto si ritrova coinvolta in una nuova serie di orribili omicidi. L’indagine sui delitti, che sembra aver commesso Emily, viene affidata a Nick.

Le riprese effettuate a pieno regime in Bulgaria sono state ricordate dell’intera squadra soprattutto per il freddo.

Ripresa in esterna, BulgheriaFoto: Materiale del servizio stampa

Thriller psicologico probabilmente è la più accurata delle definizione per descrivere il genere della serie Absentia. Una delle linee principali della trama, ovviamente, rimane il genere poliziesco (incentrata su un detective). Ma gli eroi devono rispondere a delle domande più importanti della risoluzione dei crimini. Come aiutare e nel contempo non tradire? Ritornare al passato o rimandare nel presente? Credere in una persona che si è amato molto o interrogarsi su ogni parola?

“Emily Byrne è una sopravvissuta. È tornata in un mondo che è andato avanti senza di lei. Il marito si è risposato, il figlio è cresciuto chiamando un’altra donna “mamma”, il padre si è ammalato mentre il fratello sta combattendo contro l’alcolismo. Tutti in qualche modo sono andati avanti, organizzando la loro vita, ma nel nuovo presente nessuno sembra aver lasciato spazio per lei. Quindi si trova costretta ad integrarsi in un mondo dove ognuno ha creato la propria comodità senza di lei.” dice Stana Katic sul proprio personaggio.

Patrick Heusinger: (ex)marito di Emily – Foto: Materiale del servizio stampa

Tutti gli attori che sono stati impegnati sul set di Absentia hanno dichiarato che è una serie abbastanza cupa ma allo stesso tempo molto emozionante.

L’intera squadra ha dovuto lavorare duramente per ricreare in modo affidabile la risposta umana a circostanze veramente insane della vita. Inoltre, i 10 episodio della serie sono stati girati quasi tutti contemporaneamente. Così, Patrick Heisinger poteva registrare delle riprese, dove in una scena la moglie era ancora considerata scomparsa mentre, nello stesso giorno, dopo una scena in cui Emily era già stata ritrovata. I mix delle riprese sono state eseguite senza lasciare il set.

“Nick è un agente dell’FBI, un uomo che ha subito una profonda scossa. Naturalmente, è solo un guscio del suo vecchio sé stesso . È introverso. Esprime i suoi sentimenti in modo diverso rispetto agli eroi televisivi che conosciamo. Non è molto emotivo. Non sa esprimere l’amore a differenza di molte persone. Ha in se molto dolore. “- dice il suo interprete, Patrick Heisinger.

Emily e NickFoto: Materiale del servizio stampa

Una natura adatta per le riprese, stranamente, è stata trovata dall’altra parte dell’Atlantico – in Bulgaria. Dato il fatto che le riprese sono fatte in inverno e in primavera, la troupe non è riuscita a godere del fascino di questo paese del Mar Nero. All’inizio delle riprese in strada c’erano già meno di 22 gradi, per questo i tanti partecipanti delle riprese hanno impiegato tempo per abituarsi a un tale clima, che non è come quello di Hollywood.

“C’erano quelli sul set che erano abituati a un clima più caldo, quindi era più difficile rispetto ad altri che erano abituati”, ricorda Stana Katic. – “Ma, nonostante le condizioni meteorologiche, la troupe esperta ha reso l’intero processo più comodo e interessante. Negli ultimi dieci anni e mezzo, queste persone hanno fatto diversi film d’azione su larga scala. Così le riprese ricordavano un lavoro di un meccanismo ben regolato. Tutti si conoscono e lavorare in una squadra simile – è come diventare parte di una famiglia che ti accoglie calorosamente. È molto bello. Posso dire che ho avuto un’esperienza meravigliosa”.

Cara Theobold: interpreta la nuova migliore di Nick – Foto: Materiale del servizio stampa

Stana Katic non è più una principiante nell’industria cinematografica, ma l’attrice ha dovuto imparare delle cose che prima non sapeva fare. “Per questo ruolo, ho dovuto imparare nuove cose, superare ostacoli, ho imparato a padroneggiare un  go-kart a nuotare in acqua ghiacciata e altre” – dice Stana. – “C’è una scena in cui Emily deve scappare, si tuffa dentro il lago e a nuoto esce dall’altra parte. Mi ricordo quando è stata girata. Faceva freddo, e tutta la squadra era molto preoccupata per questo e non solo. Ho messo l’attrezzatura subacquea sotto vestiti e poi mi sono immersa in mezzo al lago. Tutti sembravano trattenere il fiato, e anche io, perché non sapevo cosa aspettarmi. Ma tutto è andato bene.”

 

Indietro | Top

SINOSSI:
Le prove contro Emily sono troppe perché il dipartimento di Polizia di Boston e l’ FBI possano ignorarle, così le chiedono di andare a costituirsi. Nel bel mezzo del caos, vecchi sentimenti riaffiorano tra Nick e Emily. Emily decide che preferisce fuggire per cercare di risolvere il mistero che sta rovinando la sua vita. Può Emily salvare il suo rapporto con Flynn? È possibile che l’agente Adam Radford risolva questo mistero? Nick può più fidarsi ancora di Emily?

Regista:
Oded Ruskin.

Absentia Cast:
Stana Katic, Patrick Heusinger, Patrick McAuley, Neil Jackson, Angel Bonanni, ,Cara Theobold, Ralph Ineson, Bruno Bichir, Richard Brake…

 

INIZIO » 2017: ABSENTIA » STAGIONE 1 » STILLS/PROMOTIONAL PHOTOS » 1.04 “ME YOU HIM ME”

 

INIZIO » 2017: ABSENTIA » STAGIONE 1 » BEHIND THE SCENES » 1.04 “ME YOU HIM ME” (BTS)

 

PROMO:

 

SNEAK PEEK:

 

“Me You Him Me” andrà in onda il 9 Ottobre su AXN Portugal e AXN España.

Indietro | Top

Intervistiamo Stana Katic, la protagonista di Absentia, la nuova serie di AXN.

La conosciamo come l’intrepida Detective Kate Beckett in Castle e, da lunedì scorso, è Emily Byrne, la protagonista di Absentia, una nuova serie di AXN, dove è anche produttrice. Non abbandona l’azione; in questa serie interpreta un’agente dell’FBI che scompare senza lasciare traccia inseguendo uno dei serial killer più famosi di Boston, viene in seguito dichiarata morta.
Sei anni più tardi, viene ritrovata in fin di vita e senza alcun ricordo di ciò che le è accaduto. Viene a conoscenza che suo marito si è sposato con un’altra donna, quest’ultimo si sente colpevole di esserci risposato e di non averla, secondo lui, cercata abbastanza.

Tutti questi ingredienti assieme sono abbastanza sufficienti a richiamare la nostra attenzione; e per fare alcune domande a Stana Katic.

Galleria NINO MUÑOZ – Clicca sull’immagine per vedere altre foto

Il tuo personaggio è stato dichiarato morto e quando viene trovato, il marito si è rifatto una vita con un’altra donna, e suo figlio non sa chi lei sia. Come ti sentiresti tu in una situazione del genere nella vita reale?
Non ne ho idea. Fortunatamente, io e mio marito affrontiamo decisioni più semplici…come ad esempio che mangiare a colazione.

In questa serie oltre che attrice sei produttrice, ti piacerebbe dirigere in futuro?
Ovvio! Mi piacerebbe dirigere una storia che mi appassionerà.

In uno dei tuoi ruoli più popolari, nella serie Castle, interpretavi una detective. Ora sei nei panni di un’agente del FBI. Che differenze e che somiglianze hanno i due personaggi?
Absentia è un thriller. Castle era una serie poliziesca in cui si mischiava romanticismo, commedia e dramma.

Vista la continua interpretazione di questo ruolo, essere una poliziotta potrebbe essere la tua professione?
Rispetto molto le persone che fanno una professione di servizio per la comunità e per tutto il pianeta; e anche se è divertente interpretare eroi di azione, non ho niente a che vedere con il carattere, la forza e l’altruismo che hanno i veri eroi.

Ti piacerebbe interpretare un personaggio storico?
Ovvio! Veloce! Dov’è il mio corsetto?

Galleria NINO MUÑOZ – Clicca sull’immagine per vedere altre foto

Come è stato interpretare due donne che lavorano in un mondo principalmente dominato dagli uomini?
Normale. Riflette il mondo di oggi. Le barriere del genere, della razza e della religione nelle opportunità lavotative si stanno facendo sempre meno difficili.
Stiamo andando, almeno lo spero, verso un mondo che assume le persone per le loro abilità e talento e non per il colore della pelle o il sesso.

Sul red carpet , ti senti più comoda con un look romantico e femminile o con uno stile più maschile?
Mi sento in svantaggio a rispondere a questa domanda, sono cresciuta in una casa dove durante i pasti mio padre ci incoraggiava a parlare di matematica, scienza, storia, politica e altre cose così. Mio padre dava lo stesso valore alle mie opinioni e a quelle dei miei fratelli.
Però la mia prospettiva sul lavoro, lo stile e il tempo libero non sono la stessa cosa… semplicemente indosso quello che è comodo e che mi ispira al momento.

 

Clicca qui per vedere altre foto:

 

Indietro | Top
12345...10...»