SINOSSI:
Quando il detective Gibbs e Nick trovano un agente dell’FBI che sembra essere stato assassinato da Emily, la caccia per lei sale a un nuovo livello. Con l’aiuto di un indizio dato da Adam Radford, Emily cerca di legare tutti i fili evitando l’arresto. Nick cerca di riconciliarsi con il tradimento di Alice. Può Emily salvare se stessa? Può Nick mantenere la sua famiglia insieme?

Regista:
Oded Ruskin.

Absentia Cast:
Stana Katic, Patrick Heusinger, Patrick McAuley, Neil Jackson, Angel Bonanni, ,Cara Theobold, Ralph Ineson, Bruno Bichir, Richard Brake…

 

INIZIO » 2017: ABSENTIA » STAGIONE 1 » STILLS/PROMOTIONAL PHOTOS » 1.05 “DIG”

 

INIZIO » 2017: ABSENTIA » STAGIONE 1 » BEHIND THE SCENES » 1.05 “DIG” (BTS)

 

PROMO:

 

SNEAK PEEK:

 

“Dig” andrà in onda il 16 Ottobre su AXN Portugal e AXN España.

Indietro | Top

Stana Katic – Foto: Materiale del servizio stampa

 

 

Stana Katic ritorna con Absentia

All’inizio di ottobre il canale tv Sony Sci-Fi, lancia la nuova serie televisiva Absentia. Impressionata dalle serie, girate nello spirito del noir scandinavo, WomanHit.ru ha studiato di più il dietro le quinte della serie.

L’agente dell’FBI Emily Vaughn (Stana Katic) sta investigando sul caso di uno dei serial killer più famosi di Boston. Durante l’indagine scompare senza lasciare traccia. Le ricerche di Emily arrivano ad un vicolo cieco e viene dichiarata morta. Il marito Nick Durand (Patrick Heusinger) dovrà abituarsi gradualmente all’idea che la moglie non tornerà. Sei anni più tardi, Emily viene trovata in una capanna nei boschi, intrappolata in una teca di vetro, in fin di vita e senza alcun ricordo degli anni in cui era scomparsa. Ben presto si ritrova coinvolta in una nuova serie di orribili omicidi. L’indagine sui delitti, che sembra aver commesso Emily, viene affidata a Nick.

Le riprese effettuate a pieno regime in Bulgaria sono state ricordate dell’intera squadra soprattutto per il freddo.

Ripresa in esterna, BulgheriaFoto: Materiale del servizio stampa

Thriller psicologico probabilmente è la più accurata delle definizione per descrivere il genere della serie Absentia. Una delle linee principali della trama, ovviamente, rimane il genere poliziesco (incentrata su un detective). Ma gli eroi devono rispondere a delle domande più importanti della risoluzione dei crimini. Come aiutare e nel contempo non tradire? Ritornare al passato o rimandare nel presente? Credere in una persona che si è amato molto o interrogarsi su ogni parola?

“Emily Byrne è una sopravvissuta. È tornata in un mondo che è andato avanti senza di lei. Il marito si è risposato, il figlio è cresciuto chiamando un’altra donna “mamma”, il padre si è ammalato mentre il fratello sta combattendo contro l’alcolismo. Tutti in qualche modo sono andati avanti, organizzando la loro vita, ma nel nuovo presente nessuno sembra aver lasciato spazio per lei. Quindi si trova costretta ad integrarsi in un mondo dove ognuno ha creato la propria comodità senza di lei.” dice Stana Katic sul proprio personaggio.

Patrick Heusinger: (ex)marito di Emily – Foto: Materiale del servizio stampa

Tutti gli attori che sono stati impegnati sul set di Absentia hanno dichiarato che è una serie abbastanza cupa ma allo stesso tempo molto emozionante.

L’intera squadra ha dovuto lavorare duramente per ricreare in modo affidabile la risposta umana a circostanze veramente insane della vita. Inoltre, i 10 episodio della serie sono stati girati quasi tutti contemporaneamente. Così, Patrick Heisinger poteva registrare delle riprese, dove in una scena la moglie era ancora considerata scomparsa mentre, nello stesso giorno, dopo una scena in cui Emily era già stata ritrovata. I mix delle riprese sono state eseguite senza lasciare il set.

“Nick è un agente dell’FBI, un uomo che ha subito una profonda scossa. Naturalmente, è solo un guscio del suo vecchio sé stesso . È introverso. Esprime i suoi sentimenti in modo diverso rispetto agli eroi televisivi che conosciamo. Non è molto emotivo. Non sa esprimere l’amore a differenza di molte persone. Ha in se molto dolore. “- dice il suo interprete, Patrick Heisinger.

Emily e NickFoto: Materiale del servizio stampa

Una natura adatta per le riprese, stranamente, è stata trovata dall’altra parte dell’Atlantico – in Bulgaria. Dato il fatto che le riprese sono fatte in inverno e in primavera, la troupe non è riuscita a godere del fascino di questo paese del Mar Nero. All’inizio delle riprese in strada c’erano già meno di 22 gradi, per questo i tanti partecipanti delle riprese hanno impiegato tempo per abituarsi a un tale clima, che non è come quello di Hollywood.

“C’erano quelli sul set che erano abituati a un clima più caldo, quindi era più difficile rispetto ad altri che erano abituati”, ricorda Stana Katic. – “Ma, nonostante le condizioni meteorologiche, la troupe esperta ha reso l’intero processo più comodo e interessante. Negli ultimi dieci anni e mezzo, queste persone hanno fatto diversi film d’azione su larga scala. Così le riprese ricordavano un lavoro di un meccanismo ben regolato. Tutti si conoscono e lavorare in una squadra simile – è come diventare parte di una famiglia che ti accoglie calorosamente. È molto bello. Posso dire che ho avuto un’esperienza meravigliosa”.

Cara Theobold: interpreta la nuova migliore di Nick – Foto: Materiale del servizio stampa

Stana Katic non è più una principiante nell’industria cinematografica, ma l’attrice ha dovuto imparare delle cose che prima non sapeva fare. “Per questo ruolo, ho dovuto imparare nuove cose, superare ostacoli, ho imparato a padroneggiare un  go-kart a nuotare in acqua ghiacciata e altre” – dice Stana. – “C’è una scena in cui Emily deve scappare, si tuffa dentro il lago e a nuoto esce dall’altra parte. Mi ricordo quando è stata girata. Faceva freddo, e tutta la squadra era molto preoccupata per questo e non solo. Ho messo l’attrezzatura subacquea sotto vestiti e poi mi sono immersa in mezzo al lago. Tutti sembravano trattenere il fiato, e anche io, perché non sapevo cosa aspettarmi. Ma tutto è andato bene.”

 

Indietro | Top

SINOSSI:
Le prove contro Emily sono troppe perché il dipartimento di Polizia di Boston e l’ FBI possano ignorarle, così le chiedono di andare a costituirsi. Nel bel mezzo del caos, vecchi sentimenti riaffiorano tra Nick e Emily. Emily decide che preferisce fuggire per cercare di risolvere il mistero che sta rovinando la sua vita. Può Emily salvare il suo rapporto con Flynn? È possibile che l’agente Adam Radford risolva questo mistero? Nick può più fidarsi ancora di Emily?

Regista:
Oded Ruskin.

Absentia Cast:
Stana Katic, Patrick Heusinger, Patrick McAuley, Neil Jackson, Angel Bonanni, ,Cara Theobold, Ralph Ineson, Bruno Bichir, Richard Brake…

 

INIZIO » 2017: ABSENTIA » STAGIONE 1 » STILLS/PROMOTIONAL PHOTOS » 1.04 “ME YOU HIM ME”

 

INIZIO » 2017: ABSENTIA » STAGIONE 1 » BEHIND THE SCENES » 1.04 “ME YOU HIM ME” (BTS)

 

PROMO:

 

SNEAK PEEK:

 

“Me You Him Me” andrà in onda il 9 Ottobre su AXN Portugal e AXN España.

Indietro | Top

Intervistiamo Stana Katic, la protagonista di Absentia, la nuova serie di AXN.

La conosciamo come l’intrepida Detective Kate Beckett in Castle e, da lunedì scorso, è Emily Byrne, la protagonista di Absentia, una nuova serie di AXN, dove è anche produttrice. Non abbandona l’azione; in questa serie interpreta un’agente dell’FBI che scompare senza lasciare traccia inseguendo uno dei serial killer più famosi di Boston, viene in seguito dichiarata morta.
Sei anni più tardi, viene ritrovata in fin di vita e senza alcun ricordo di ciò che le è accaduto. Viene a conoscenza che suo marito si è sposato con un’altra donna, quest’ultimo si sente colpevole di esserci risposato e di non averla, secondo lui, cercata abbastanza.

Tutti questi ingredienti assieme sono abbastanza sufficienti a richiamare la nostra attenzione; e per fare alcune domande a Stana Katic.

Galleria NINO MUÑOZ – Clicca sull’immagine per vedere altre foto

Il tuo personaggio è stato dichiarato morto e quando viene trovato, il marito si è rifatto una vita con un’altra donna, e suo figlio non sa chi lei sia. Come ti sentiresti tu in una situazione del genere nella vita reale?
Non ne ho idea. Fortunatamente, io e mio marito affrontiamo decisioni più semplici…come ad esempio che mangiare a colazione.

In questa serie oltre che attrice sei produttrice, ti piacerebbe dirigere in futuro?
Ovvio! Mi piacerebbe dirigere una storia che mi appassionerà.

In uno dei tuoi ruoli più popolari, nella serie Castle, interpretavi una detective. Ora sei nei panni di un’agente del FBI. Che differenze e che somiglianze hanno i due personaggi?
Absentia è un thriller. Castle era una serie poliziesca in cui si mischiava romanticismo, commedia e dramma.

Vista la continua interpretazione di questo ruolo, essere una poliziotta potrebbe essere la tua professione?
Rispetto molto le persone che fanno una professione di servizio per la comunità e per tutto il pianeta; e anche se è divertente interpretare eroi di azione, non ho niente a che vedere con il carattere, la forza e l’altruismo che hanno i veri eroi.

Ti piacerebbe interpretare un personaggio storico?
Ovvio! Veloce! Dov’è il mio corsetto?

Galleria NINO MUÑOZ – Clicca sull’immagine per vedere altre foto

Come è stato interpretare due donne che lavorano in un mondo principalmente dominato dagli uomini?
Normale. Riflette il mondo di oggi. Le barriere del genere, della razza e della religione nelle opportunità lavotative si stanno facendo sempre meno difficili.
Stiamo andando, almeno lo spero, verso un mondo che assume le persone per le loro abilità e talento e non per il colore della pelle o il sesso.

Sul red carpet , ti senti più comoda con un look romantico e femminile o con uno stile più maschile?
Mi sento in svantaggio a rispondere a questa domanda, sono cresciuta in una casa dove durante i pasti mio padre ci incoraggiava a parlare di matematica, scienza, storia, politica e altre cose così. Mio padre dava lo stesso valore alle mie opinioni e a quelle dei miei fratelli.
Però la mia prospettiva sul lavoro, lo stile e il tempo libero non sono la stessa cosa… semplicemente indosso quello che è comodo e che mi ispira al momento.

 

Clicca qui per vedere altre foto:

 

Indietro | Top

SINOSSI:
Quando il testimone che ha accusato Emily viene ucciso, tutti i segni suggeriscono che l’omicidio sia stato commesso da Emily. Mentre Tommy Gibbs e il capo della polizia di Boston accusano Emily, lei e Nick cercano l’agente dell’FBI che ha costretto il testimone a mentire. Emily sospetta che questo agente sia quello responsabile del suo sequestro.

Regista:
Oded Ruskin.

Absentia Cast:
Stana Katic, Patrick Heusinger, Patrick McAuley, Neil Jackson, Angel Bonanni, ,Cara Theobold, Ralph Ineson, Bruno Bichir, Richard Brake…

 

INIZIO » 2017: ABSENTIA » STAGIONE 1 » STILLS/PROMOTIONAL PHOTOS » 1.03 “THE EMILY SHOW”

 

INIZIO » 2017: ABSENTIA » STAGIONE 1 » BEHIND THE SCENES » 1.03 “THE EMILY SHOW” (BTS)

 

PROMO:

 

SNEAK PEEK:

 

“The Emily show” andrà in onda il 2 Ottobre su AXN Portugal e AXN España.

Indietro | Top

LE DONNE DOMINANO LA TELEVISIONE.
ABBIAMO CHIACCHIERATO CON STANA KATIC,
DI ABSENTIA

Durante la conferenza stampa per i media europei in Bulgaria, dov’è stata registrata la nuova serie televisiva di Sony Pictures Television, Stana Katic ha parlato del suo personaggio in Absentia, delle registrazioni nel paese e sulla fine della sua vecchia serie tv, Castle.
Leggi qui sotto la traduzione.

Per otto anni ha vestito i panni di una determinata detective insieme a Nathan Fillion. Ora ritorna alla televisione in una produzione più oscura, Absentia. Noi (il sito naEKRANIE.pl) abbiamo incontrato Stana Katic e parlato del lavoro sul set e di quello che è veramente accaduto nell’ultimo episodio di Castle.

AXN ha debuttato in una nuova serie tv con te nel ruolo principale. Puoi presentare brevemente il tuo nuovo personaggio e dirmi cosa sta succedendo durante la produzione?
Stana Katic: Sono Emily Byrne, un agente dell’FBI che è stata rapita e dichiarata morta. Naturalmente, questo è accaduto prima dell’inizio della nostra serie. Nel primo episodio si ritrova Emily. Si scopre che è stata sequestrata e torturata per sei anni. Lei trova una nuova realtà dal momento in cui scopre che suo marito, ha una nuova moglie, ed il figlio, ha una nuova donna nella sua vita che chiama “mamma”. Suo padre, a sua volta, si è ammalato.

Emily è una donna forte o forse un po’ mentalmente disturbata?
È sicuramente una persona forte che può sopravvivere nelle condizioni più difficili. Naturalmente, ciò che è cambiato, è cambiato di molto. Se in meglio o in peggio, gli spettatori dovranno valutare. So che mi chiederai se è come Kate Beckett di Castle. La risposta è no. Emily è più reale. La serie affronta i veri problemi che la gente comune incontra ogni giorno. Lasciando a parte il contesto del sequestro, mi sembra che gli spettatori possano facilmente identificarsi negli altri avvenimenti. Kate ha vissuto in un mondo immaginario. C’era un piccolo problema che era reale. Castle era la tipica serie di intrattenimento, dove avevamo un segreto per ogni episodio. Il problema degli eroi, era più intrattenimento.

Hai detto di aver preso questo lavoro molto sul serio.
Sì, dietro le emozioni, cerchiamo di mostrare cose importanti. Ho letto molto sul comportamento delle donne liberate dopo lunghi periodi di sequestro, per esempio un decennio, e come sono state influenzate psicologicamente. Volevo raccogliere il maggior numero possibile di informazioni per rendere convincente il mio personaggio, ma anche in modo che gli spettatori potessero aver chiaro cosa hanno dovuto affrontare queste donne. Ho letto rapporti di persone che sono sopravvissute, fino alla seconda guerra mondiale, per capire cos’è capace di mantenere sana una persona dopo aver testimoniato così tanta crudeltà. [Sapere] Perché queste persone volevano ancora vivere.

Senti che Emily abbia a che fare con Kate?
All’inizio ho avuto quest’impressione, ma ho cominciato a vedere molte differenze. Emily è il nuovo archetipo di eroina femminile. È una madre, moglie, ma è anche una guerriera che non si ferma finché non raggiunge il suo obiettivo. Mi è piaciuto che, anche se ci sono molti uomini nel cast, la mia eroina è la più forte. È lei che comanda. Questa volta, Patrick Heusinger è la bella aggiunta [al cast]. (Ride)

Foto di naEKRANIE.pl

Hai anche sottolineato nella nostra conversazione che Absentia era la più grande sfida dietro alle camere della tua carriera. Perché?
Per la prima volta ho registrato una serie di dieci episodi come se fosse un film. Senza pausa. Sono stata esiliata in Bulgaria per alcuni mesi, dove c’è stato un grave inverno e ho dovuto fingere di essere a Boston. Non è un lavoro facile. Nelle opere precedenti, abbiamo sempre avuto una pausa tra gli episodi. Potevamo andare a casa e vedere la famiglia. [Ora] Non c’è stata una tale possibilità, proprio come nelle registrazioni cinematografiche. Vai in un posto e aspetti finché non finisci. Anche questo è stato vantaggioso, perché la Bulgaria è un paese bellissimo che ho potuto visitare e conoscere. Ho scoperto come è la cultura, ho provato la cucina.
Senti come la vita è vissuta ogni giorno.

Questa è una serie oscura?
È oscura e brutale, anche se abbiamo voluto giustificare perfettamente tutte le scene di violenza, affinché lo spettatore seduto di fronte alla TV non dichiarasse che era inutile. La violenza è una parte molto importante della nostra storia, non un intrattenimento gratuito.

Ho notato che sei anche il produttore di questa serie. Hai dato ordini sul set, in questo senso?
Un po’ (ride). Ho cercato di far sì che tutti avessero le condizioni di lavoro più comode, in modo che la loro creatività e le performance non fossero ostacolate. È stata una grande sfida prendere questa responsabilità. Ma è anche stata una grande gioia guardare i frutti del lavoro in TV. Ho anche tenuto d’occhio una storia legale su questioni importanti. Stavo prestando molta più attenzione ai dettagli di quando sono solo una normale attrice. Probabilmente sapete com’è prendersi cura di se stessi. Ho trattato la serie come un film indipendente creato per la televisione americana, e questo non accade spesso. A mio parere, il cinema indipendente oggi racconta le storie più interessanti. Il tipo [di storia] che la gente vuole vedere e sentire. Questo è un campo di sperimentazione e un piccolo rischio. Nessuno ha un grosso profitto qui, guadagni milionari.

La domanda è: AXN vede anche questo?
Credo di sì. Hanno finalmente firmato un contratto con noi (ride).

Infine, vorrei chiederti sulla fine di Castle. Richard e Kate sono vivi o morti?
Vorrei credere che questa storia ha un finale felice, che realmente conducono una vita felice con i bambini. Tuttavia, questo mi sembra solo un sogno e la più probabile delle due è la prima versione. Anche se, questo è uno degli scopi che consentono ai fans di interpretare e scegliere quello che gli piace di più.
Ma se veramente muoiono, non sarebbe un finale molto felice.
La vita non è sempre così felice come vorremmo!

 

Indietro | Top

Sul canale Sony Sci-Fi sarà la prima mondiale della serie Absentia con Stana Katic

La stella della serie Castle questa volta perderà la memoria e indagerà su chi l’ha incastrata.

Il 2 ottobre gli spettatori sul canale Sony Sci-Fi vedranno la premiere del thriller Absentia con la star della serie “Castle” Stana Katic come protagonista. La serie prodotta da Sony Pictures Television Networks Original ha come studio Masha Productions, fondato dalla produttore Maria Feldman.

Absentia si basa sullo scenario sperimentale di Gaia Viola e consiste in 10 episodi di 45 minuti ciascuno. Stana Katic interpreta l’agente dell’FBI Emily Vaughn, mentre da la caccia a uno dei serial killer più famosi di Boston; scompare senza lasciare traccia e viene dichiarata morta. Sei anni più tardi, viene trovata in una capanna nei boschi, rinchiusa in una teca di vetro piena d’acqua. Viene trovata in fin di vita e senza alcun ricordo degli anni in cui è scomparsa. Ben presto si ritrova coinvolta in una nuova serie di omicidi  – il criminale l’ha abilmente incastrata. Emily è costretta a fuggire per continuare la sua missione, di capire cosa le è successo, e per cercare di dimostrare la sua innocenza. Ma quanto più si avvicina alle risposte, più lei e la sua famiglia sono in pericolo. Avrà tempo per trovare il vero killer prima che sia troppo tardi? Sarà in grado di scoprire la verità sul suo sequestro?

Stan Katic dice di aver letto lo script dei primi quattro episodi ed è stata molto interessata alla storia e soprattutto alla sopravvivenza della donna. Ha letto un sacco di libri sulle persone sopravvissute alla seconda guerra mondiale, interessata a capire cosa ha dato la forza per sopravvivere in condizioni difficili alle persone – e poi ha avuto la possibilità di interpretare un personaggio così. Nonostante il fatto che aveva già interpretato un ufficiale di polizia, per questo ruolo ha dovuto imparare un sacco di cose – come guidare un go-kart, nuotare in acque ghiacciate e, altre, associate a superare ostacoli.

Prima del suo sequestro, Emily non era solo un’agente brillante, ma anche una moglie amorosa e una buona madre. Ahimè, in sei anni tutto questo è cambiato. Suo marito Nick Durand, che lavora anche lui per l’FBI, si è sposato con un altra, suo figlio è cresciuto e non la riconosce. Ora che Emily è tornata, Nick non sa cosa fare, si sente in colpa, sta davanti ad un bivio –  se tornate alla sua vecchia vita o se salvare la sua nuova vita. La situazione si complicata quando viene incaricato ad indagare sul caso di Emily e capire se è la colpevole  dei brutali omicidi.

Nick interpretato da Patrick Hyusinger, noto per i film “Jack Richer 2:  Mai tornare indietro”, “Black Swan” e le serie TV “The Good Wife” e “Gossip Girl”. Una cosa divertente è che Patrick ha recitato in un episodio di Castle, che ha reso Stana Katic la stella dello schermo televisivo. Patrik, come Stana, ha apprezzato molto la sceneggiatura di Absentia specialmente il fatto che lo spettatore possa vedere gli agenti dell’FBI al di fuori delle assegnazioni dei casi, ma anche nella loro vita privata, ad esempio a casa. Un’altro argomento indiscutibile di far parte del cast per l’attore era il nome del regista Oded Ruskin, che ha ripreso e prodotto la serie “False Flag” israeliana – quella serie, Patrick l’ha vista in una notte.

Cara Teobold dal “Downton Abbey” recita nel ruolo della seconda moglie di Nick, Alice Durand. Ha un ottimo rapporto con il figlio adottivo Flynn, e con la comparsa improvvisa di Emily, Alice si ritrova a non saper cosa fare. La sua vita familiare si sta sgretolando, ma Alice riesce a non perdere la sua dignità in questa difficile situazione. Per il ruolo, la britannica, ha dovuto parlare con un accento americano e per la prima volta a lavorato con un’animale a quattro zampe – la famiglia Durand infatti possiede un cane.

L’attore israeliano Angel Bonnani (protagonista della serie “Under the… Flag”) ha interpretato  Tommy Gibbs – un ambizioso e incrollabile detective della polizia di Boston. La sua indagine è indirizza a Emily – lei dovrebbe portarlo a svelare il puzzle. PEr prepararsi al ruolo, Angel ha guardato molti documentari sui detective della polizia e ha imparato a tenere le armi in modo corretto.

Absentia inizierà il 2 ottobre alle 22:25 sul canale Sony Sci-Fi – saranno trasmessi 2 episodi ogni lunedì.

 

Indietro | Top

“Si tratta della capacità che ognuno di noi ha di trovare la forza, nonostante le situazioni estreme potrebbero essere fatali”

AXN questo autunno presenta un nuova produzione televisiva Sony Pictures Television: Absentia, ogni lunedì alle 22:05 dal 25 settembre. È la più importante produzione di AXN di questa stagione, 10 episodi di questa serie che è più di una semplice caccia di un serial killer.
“Quello che caratterizza questo show è la storia di una sopravvissuta. Spesso, è, anche, sulla famiglia, la lealtà, e la fiducia che si ha verso le persone che si amano. Si tratta della capacità che ognuno di noi ha di trovare la forza, nonostante le situazioni estreme potrebbero essere fatali” dice l’attrice americana Stana Katic sulla serie in un’intervista con Sony Picture Television.

Stana Katic interpreta Emily Bryne, un’agente del FBI, che scompare mentra da la caccia a uno dei serial killer più famoso di Boston. Scompare senza l’abbiate traccia d viene dichiara morta, sei anni più tardi viene trovata in una capanna nei boschi. Una volta tornata a casa, però, il mondo che lei credeva di conoscere è cambiato: suo marito si è risposato, suo figlio non la riconosce, e suo fratello cerca di superare i problemi di alcolismo. Emily non ricorda nulla di cosa le è successo.
“Ho trovato davvero molto interessante scoprire la forza che si nasconde nelle persona, e quanto possiamo sopportare finchè non si guarisce” aggiunge Stana Katic.

Stana Katic è un’attrice Canadese-Americana, con origini serbo-croate. Conosciuta per il suo ruolo in Castle (una serie della ABC) come Kate Beckett, inoltre la Katic è anche produttrice di Absentia. Si possono contare anche molte nominations e premi internazionali, inclusi 3 Peolple’s Choise Awards, 1 Prism Awards e 3 TV Guide Awards. Stana si dedica anche a progetti filantropi,  all’ambiente, all’educazione e alla salute dei bambini.

 

Indietro | Top